Vai a sottomenu e altri contenuti

Biblioteca

Dichiarazione universale dei diritti umani

art. 26

  1. Ogni individuo ha diritto all'istruzione.
  2. l'istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo della personalità umana ed al rafforzamento del rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Essa deve promuovere la comprensione, la tolleranza, l'amicizia fra tutte le Nazioni, i gruppi razziali e religiosi, e deve favorire l'opera delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace.

Costituzione Italiana - principi fondamentali

art. 9

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.

Storia della biblioteca popolare orunese

La biblioteca comunale vanta una storia di oltre un secolo. Il primo registro dei prestiti porta la data del 27 Aprile 1913. Il suo recupero ci consente di avere una fotografia del passato, regalandoci il ricordo di tanti orunesi che la biblioteca la frequentavano e che sono diventati grandi testimoni di cultura, sapere e partecipazione attiva alla vita democratica. Intellettuali e studiosi come Antonio Pigliaru, suo fratello Diodato e poi ancora cognomi importanti come Dore, Delogu, Murgia, Zizi e tanti altri che attraverso lo studio e la conoscenza volevano il riscatto morale e culturale di un piccolo paese, incastonato nella roccia dura e isolato dal mondo, come Orune.

La biblioteca comunale custodisce diverse donazioni.

  1. Donazione 'Ennio Delogu'
  2. Donazione 'Diodato Pigliaru'
  3. Donazione 'Antonio Pigliaru'

In occasione del convegno su Antonio Pigliaru tenutosi a Orune il 19 Maggio 2019 è stato donato al Comune di Orune , da parte dei figli, lo studio (libri, arredi e oggettistica), ricostruito fedelmente in una stanza della locale biblioteca Comunale e visitabile dal pubblico. In merito alla collezione è in atto la catalogazione da parte del Consorzio S. Satta di Nuoro che ha predisposto un progetto in via di definizione. il fondo si compone di circa 2300 volumi oltre alle riviste e pubblicazioni varie.

antonio pigliaru frase

La biblioteca comunale, provvede alla gestione, incremento, catalogazione e valorizzazione del patrimonio librario comunale.

Eroga servizi quali consultazioni in sede, prestiti a domicilio e interbibliotecari

Oltre alla consultazione di testi propri e non in sede, è possibile usufruire del prestito dei volumi della Biblioteca richiedendo l'apposita tessera, che viene rilasciata dopo aver presentato un documento (per i minorenni è necessario un documento di uno dei genitori).

Il servizio è completamente gratuito, il prestito ha una durata di 20 giorno per li adulti e 30 per i bambini e ragazzi. può essere rinnovato

Sono escluse dal prestito le opere di pregio, i volumi e le riviste appartenenti alla sezione locale, i libri della sezione di consultazione, l'ultimo numero di tutti i periodici.

What do you want to do ?
New mail

Destinatario

-

What do you want to do ?
New mail

Accesso

Come iscriversi

Tutti i cittadini possono accedere al servizio biblioteca.

E' necessario iscriversi presentando il documento di riconoscimento.

I bambini devono essere accompagnati da un genitore.

l'iscrizione consente l'accesso immediato al servizio e non è richiesto nessun costo.

What do you want to do ?
New mail

Costi

-

What do you want to do ?
New mail

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Biblioteca Comunale
Referente: Giovanna Moreddu
Indirizzo: Via Ennio Delogu
Telefono: 0784278015  
Fax: 0784278015-0784276280
Email: biblioteca@comune.orune.nu.it
Email certificata: biblioteca@pec.comune.orune.nu.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto